Requisiti da rispettare per presentare domanda di brevetto.

La domanda deve essere presentata presso l’Ufficio brevetti del paese in cui si desidera proteggere la propria idea. Il compito degli esaminatori è quello di accertarsi che vengano rispettati i requisiti di brevettualità che sono la novità, l’attività inventiva, l’applicabilità industriale, la descrizione e la liceità.

Analizziamoli uno per uno:

  • Novità:

Una invenzione è considerata nuova se non è stata divulgata o utilizzata. Nel caso in cui l’inventore divulghi la propria idea descrivendola in un articolo scientifico o utilizzandola in pubblico questa appartiene al “pubblico dominio” e chiunque potrà sfruttarla senza chiedere autorizzazione. È permesso brevettare un’invenzione anche se tra la divulgazione da parte degli inventori e la domanda di brevetto sono trascorsi al massimo un anno e sei mesi in USA e Giappone, mentre 6 mesi nell’UE (il “periodo di grazia”).

Gli esaminatori delle domande per verificare il requisito di novità devono valutare un gran numero di fonti come le banche brevettuali, le pubblicazioni scientifiche e persino le tradizioni popolari e fumetti.
Infatti nel 1965 l’ufficio brevetti dei paesi bassi ha negato un brevetto su un metodo per riportare in superficie navi affondate riempendole di palline galleggianti perché nel 1949 è stata pubblicata la stessa storia a fumetti intitolata l’eredità di paperino di carl barks;

080709glama_smv01_02

  • Attività inventiva:

L’invenzione deve dimostrare di non essere una banale applicazione di conoscenze già esistenti come sostituire un materiale con un altro. Tuttavia ciò dipende molto anche dall’interpretazione del valutatore;

  • Applicabilità industriale:

In Europa un’invenzione deve essere realizzata e utilizzata in una qualche attività economica mentre negli USA è importante che l’invenzione risolvi un problema reale anche alla sola sfera personale o privata;

  • Sufficiente descrizione:

Deve essere descritta in modo sufficientemente chiaro in modo da essere comprensibile a una persona esperta nel campo e che sia quindi in grado di riprodurla. Spesso questo requisito non è soddisfatto, in quanto chi presenta la domanda tenta di divulgare meno informazioni possibili ad eventuali concorrenti. Durante un concorso per startup presso Friuli Innovazione parlando con un imprenditore questi mi disse che non bisogna assolutamente rivelare tutto onde evitare che qualcuno possa riprodurre e ribrevettare l’idea. Almeno una caratteristica doveva essere omessa dal brevetto come per il famoso sputo di Adriano Celentano;

  • Liceità:

Non possono essere brevettate le invenzioni la cui attuazione è contraria all’ordine pubblico o di buon costume. I limiti della brevettualità intervengono anche in invenzioni come algoritmi matematici perché brevettandoli si avrebbe un danno al progresso tecnologico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...